Go Back Report # 577
06-22-1979

06-22-1979               Professional Translation Follows Italian Text         

CISU Case: 087

Location: Island Gorgona (LI)

Category: C (Objects that surface out the water)

Evaluation: U.S.O.

Original Source: "Il Giornale dei Misteri" n. 105 pp. 5-9; "Gazzetta del Lunedì" del 23/07/1979; "Notiziario Ufo" del dicembre 1979, pp. 36-38; "Il Giornale dei Misteri" n. 177 pag. 19; R. Pinotti "Ufo: visitatori da altrove"  ed. Rizzoli, pp. 148-149; R. Pinotti "Ufo: scacchiere Italia" ed. Oscar Mondadori, pp. 98-99; “Ufo news Magazine” n. 3 pag. 54; Viberti “Incontri Ravvicinati” ed. Demetra, pag.  44; “Ufo Notiziario” n. 15 del settembre-ottobre 2000, pag. 26; scheda segnaletica SUF n. 2493.        

Sighting Description: Certamente uno dei casi più interessanti di tutta la fenomenologia ufologica ed in particolare di quella relativa agli USO è quello avvenuto al largo della Gorgona il 22 giugno 1979.

       Durante una bellissima giornata estiva, nel pomeriggio, lo yacht Rainbow II (lungo 31 metri e di 51 tonnellate di stazza) stava facendo rotta verso la Corsica, dopo essere partito da Viareggio alle 15:45. A brodo si trovava il proprietario, un industriale di Milano, con la moglie ed i figli, oltre all’equipaggio composto da undici persone. Verso le ore 18:30 la calma e la bellezza della giornata furono interrotte da un episodio quanto meno sconcertante: a circa tre miglia di prua, osservarono un enorme oggetto di forma cilindrica e di colore nero. L’oggetto si elevava sul pelo del mare, simile ad una torre, uscendo dall’acqua per circa 30 metri. A quel punto la motonave si è avvicinata pian piano, potendo notare ancor di più la forma e le sue enormi dimensioni. Giunti a circa un miglio e mezzo di distanza l’oggetto si è inabissato con una gran fragore ed un ribollio delle acque, impiegando a sparire non più di tre secondi. Testimoni indiretti dell’avvistamento fu anche la Capitaneria di Porto di Livorno che era rimasta in continuo contatto radio con l’equipaggio dello yacht ed in particolare con il suo radiotelegrafista Guzzi. Ma il fenomeno non terminò con la scomparsa dell’oggetto poiché la nave, nonostante le bussole indicassero la rotta giusta, scarrocciò per 12 miglia verso sud, ritrovandosi a Bastia (l’arrivo previsto era a Macinaggio). Lo scarrocciamento risultò inspiegabile stante tra l’altro il mare calmo, la mancanza di correnti ed il corretto funzionamento della bussola. Un altro curioso dettaglio fu dato dal cane di bordo che durante il manifestarsi del fenomeno, abbaiò e dette chiari segni di paura e di terrore.

       Cosa sia successo esattamente non è dato saperlo ed infatti, tutt’ora il caso è uno dei due Uso veri e proprio del catalogo. Il rammarico maggiore è che non vi è stata nessuna inchiesta svolta con metodologia d’indagine scientifica e tutto quello che è in possesso degli studiosi sono solo numerosi, ma ripetitivi, articoli di giornale. Un tentativo di inchiestare quanto meno i testimoni è stato fatto dal gruppo G.O.R.U. di La Spezia, che hanno comunque avuto il grande merito di recuperare i messaggi del Compamare di Livorno e del Maridipar di La Spezia di avviso ai natanti della presenza di un ostacolo galleggiante in quel tratto di mare.

       Preciso come il caso sia stato catalogato come U.S.O., anche se non vi è stata un’inchiesta seria, con una metodologia d’indagine scientifica, perché le fonti giornalistiche e le inchieste presenti, sono molto dettagliate quanto meno per i particolari dell’oggetto avvistato e del racconto dei testimoni.           

Sighting Description: One of the most interesting cases in the Ufological phenomenon, particularly the one that happened on June 29, 1979.

       Offshore of Gorgona, during a beautiful summer day, in the afternoon, the yacht Rainbow II (31 meters in length and weighing 51 tons) was heading for Corsica, after leaving Viareggio at 15:45. On board was the owner of the boat, who was a businessman in Milano, his wife and children and a crew of 11 people. At about 18:30 the beautiful and tranquil day was interrupted by a bewildering and disturbing event. About three miles ahead of the prow of the boat they saw a black cylindrical shape. This object was coming out from the surface of the sea like a tower and rose 30 meters from the surface. The yacht approached the object and noticed the dimensions and shape of the object. When they were within one and a half miles from the object, it disappeared below the surface with a loud rumble in less than three seconds. This sighting was also observed from the harbormaster's office on Livorno. The harbor captain remained in continuous radio contact with the crew and in particular with its wireless operator, Mr. Guzzi. But this phenomenon did not end with the disappearance of the object. Although the compass showed the yacht as headed in the right direction, the yacht instead drifted about 12 miles south and ended up in Bastia. (They were supposed to arrive in Macinaggio.) This change of course was unexplainable because the sea was calm, there were no currents, and the compass was working perfectly. Another strange happening was the dog on board the yacht started barking and appeared scared and terrified.

       Nobody knows what happened. To date this case is one of the two real UFO sightings described in the catalog. Unfortunately, there was no scientific investigation of this sighting. All the scholars had to work with were the various and similar newspaper articles. An attempt to interview witnesses was made by G.O.R.U. (An acronym of a small ufological group) of La Spezia who was able to collect all the messages that the Compamare (Sea department-Navy) of Livorno and Maridipar  (Unknown naval designation) of La Spezia sent to all the vessels that were in that zone informing them of the presence of a floating obstacle.

       I want to point out that this event has been listed in a scientific catalog as a UFO, even if there was no scientific investigation, because the newspaper articles were very detailed in describing the shape of the object and the reports of the witnesses.                                   

This reference: USOCAT by The Italian Center for UFO Studies (CISU) © 1996 by Marco Bianchini. http://www.cisu.org/          

UFOCAT PRN – 125809

UFOCAT URN – 125809 Italian UFO Catalog by Maurizio Verga, No © date.

UFOCAT URN – 175508 *U* UFO Computer Database by Larry Hatch, # 13194© 2002        

Europe – Italy, Livorno

Gorgona           Latitude 43-26 N, Longitude 9-54 E (D-M) (Island)

This reference: Italy Gazetteer, United States Board On Geographical Names, Department of the Interior, Washington D.C., August 1956.  

Viareggio          Latitude 43-52-00 N, Longitude 10-13-60 E (D-M-S)

Livorno             Latitude 43-32-60 N, Longitude 10-19-00 E

La Spezia         Latitude 44-07-00 N, Longitude 09-49-60 E

Bastia               Latitude 42-42-10 N, Longitude 09-26-60 E [France]

Macinaggio       Latitude 42-57-00 N, Longitude 09-26-60 E [France]

Reference: http://www.fallingrain.com/world/

Corsica             Latitude 41-55 N, Longitude 8-44 E (Island) [France] (D-M)

Reference: http://www.worldatlas.com/webimage/countrys/europe/corsica.htm      

UFO Location (UFOCAT) Latitude 43.43 N, Longitude 9.90 E (D-M)     


 



Print this Page